Impariamo con l’arte. Un corso per ragazzi alla scoperta dei grandi artisti

Il colore è un mezzo che consente di esercitare un influsso diretto sull’anima.

Il colore è il tasto, l’occhio il martelletto, l’anima è il pianoforte dalle molte corde.
(Lo spirituale nell’arte, V. Kandinskij)

 


Il corso d’arte “Paesaggio, tecniche, colori, emozioni” è incentrato sull’arte e sulle parole, sulla tecnica e sul colore.

L’arte non è vista come mera bellezza esteriore ma come spirituale, come creazione, come scoperta di se stessi, poiché è un mezzo che consente di creare oggetti concreti attraverso i pensieri più celati e nascosti; quelli che non riescono facilmente a scontrarsi con la realtà.

La finalità di questo percorso, suddiviso in tre appuntamenti, è quella di educare al bello, fin dalla più tenera età, stimolando la fantasia e l’immaginazione dei ragazzi, attraverso il lavoro individuale e di gruppo.
Conoscere gli artisti, le loro tecniche e soprattutto creare liberamente sono le basi fondamentali per pensare con i propri sensi, sensibilizzare e porre l’attenzione sull’importanza del nostro patrimonio culturale. Avere consapevolezza del passato, studiarlo, conoscerlo è vitale per creare progetti di valorizzazione del contemporaneo.

Il corso guarda al paesaggio come una dimensione reale o irreale in cui immergersi.

Si configura come un viaggio storico-artistico in cui ammireremo paesaggi e vedute degli artisti più famosi della scena italiana ed internazionale, dal figurativo all’astratto.
Tante piccole tappe alla scoperta del paesaggio antico, dal forte valore simbolico o decorativo, di quello descrittivo del Rinascimento o scientifico di Leonardo, per passare al XVII secolo, quando il
paesaggio diviene soggetto autonomo, fino all’età contemporanea, dove emergono la passione, la personalità e le emozioni dell’artista.

Alla teoria seguono la tecnica e la pratica. Approfondiremo l’utilizzo dei materiali, del colore e delle regole prospettiche, per poi creare il nostro personale paesaggio ispirato ad artisti come Leonardo, Canaletto, Turner, Van Gogh, Renoir, Monet e molti altri.

Il laboratorio prevede, quindi, due momenti:

1) presentazione, letture, approfondimenti e racconto per immagini attraverso slide powerpoint, libri, riproduzioni;

2) dalla teoria alla pratica: workshop con reinterpretazione dei contenuti appresi, creazione di un’opera d’arte ispirata all’artista o alla tecnica studiata.

Un corso completo per un primo approccio all’arte e all’incontro con grandi artisti, seguendo il fil rouge di un tema suggestivo.

 

Valentina Certo per Spaziolab8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *